Ribana Szutor

La produzione pittorica di Ribana Szutor è l’espressione di un percorso naturale di donna, artista e mamma, un percorso fatto di sentimenti puri che fanno della sua arte la manifestazione spontanea del proprio animo. È da qui, dal suo mondo intimo e delicato, che prendono forma le sue opere pittoriche animate da figure sognate, prive di volto, prive di un’identità precisa, nelle quali ogni donna può identificarsi. Figure delineate da linee morbide e sinuose, catturate in posa o in movimento e che si fanno portavoce di una femminilità dirompente e primordiale. 

Sono immagini sospese tra realismo e astrazione, dalle quali affiora una carica comunicativa capace di fondere l’essenzialità del soggetto alla forza del contenuto: donne che fluttuano in uno spazio non delineato all’interno del quale irrompe l’anima di chi le ha create. 

Quello che Ribana riporta sulla tela è quel valore ancestrale di cui la donna un tempo era rivestita in quanto custode del mistero della vita, detentrice di un potere imperscrutabile che genera vita e che quindi muove e plasma il mondo.

I suoi soggetti emanano una delicata eleganza che si contrappone alla odierna femminilità esasperata ed urlata, che ha ucciso ogni forma di raffinata sensualità. In questo esercito di sagome femminili l’anima sovrasta la materialità del corpo e il loro incessante fluttuare si accompagna a pennellate libere, naturali che si armonizzano alle cromie escludendo l’idea di un’immagine statica per lasciare il posto a qualcosa che è in divenire.

Lo spettatore si troverà di fronte ad atmosfere senza tempo che riflettono una particolare declinazione dell’artista a prediligere tele di grande dimensione: tele che avvolgono il fruitore e la pittrice stessa nel momento dell’atto creativo, in un percorso dove il gesto artistico può scorrere libero in un susseguirsi di contrasti cromatici fatti di spazi di luci e di ombre. 

Un insieme che è una narrazione infinita, l’esplicarsi di una trama di pensiero che trova pieno soddisfacimento nell’espressione pittorica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.Cliccando su OK acconsenti al loro impiego.Per maggiori informazioni leggete la nostra Informativa Cookies e Privacy Policy.