• PAGINE D'ARTISTA

    Mirja Nuutinen

    Quella di Mirja Nuutineen è una produzione sorprendente e bizzarra dove l’artista riesce a calibrare visione e realtà, a mantenere in equilibrio elementi uguali e contrari in un gioco che stuzzica l’osservatore portandolo a interrogarsi senza rimanere indifferente o inerme di fronte alla mera immagine estetica. Ci troviamo di fronte ad una dimensione accattivante, giocosa, scanzonata, ironica, intelligente, una dimensione dove i contenuti si raccontano in maniera leggera nell’immagine e al contempo profonda nel significato, dove i soggetti presi dal passato si fondono e sovrappongono a quelli della contemporaneità in un equilibrio armonico che incanta il fruitore in un dialogo proficuo e costruttivo.   Sono immagini esuberanti che si fanno portavoci…

  • PAGINE D'ARTISTA

    Anna Santilli

    L’intensità comunicativa della produzione artistica di Anna Santilli è il risultato di un bilanciamento ragionato tra estetica e concettualità. Le sue opere sono il risultato di una ricerca di risposte che si esprime attraverso l’utilizzo del bianco e del nero, uscendo al contempo da quelli che sono gli schemi della figurazione classica. Quello che emerge è l’incisività nel rappresentare una realtà che passa attraverso lo sguardo personale dell’artista e dove il reale diventa pretesto per esprimere contenuti, per cercare risposte, per elaborare argomenti. L’essenza delle scene rappresentate si realizza nella sinergizzazione delle forme e nella sintesi delle cromie, dove al “non colore” spesso si affianca dirompente il rosso con il…

  • PAGINE D'ARTISTA

    Maria Emilov

    Le opere di Maria Emilov sono spazi di pensiero, luoghi dell’anima all’interno dei quali si respirano vibrazioni profonde fatte di atmosfere evanescenti. L’oggettività da cui scaturisce la riflessione dell’artista si dipana attraverso sentieri lungo i quali prende sopravvento la soggettività, e la realtà diventa campo di indagine di chi vuole spingersi oltre al dato tangibile trasfigurando l’elemento figurativo in qualcosa di astratto e concettuale che conduce lo spettatore alla ricerca di una chiave di lettura che permetta di snodare aspetti inconsueti e irrisolti. È un’analisi intima, fatta di visioni astratte, di personaggi sfocati, anonimi, appena accennati…siamo di fronte alla smaterializzazione della realtà oggettiva che viene sublimata in visioni al limite…

  • Francesco Calia
    PAGINE D'ARTISTA

    Francesco Calia

    Le opere di Francesco Calia nascono da un’esperienza personale che diventa riflessione umana e collettiva perché condivisa con l’osservatore coinvolto in una meditazione stimolante di stampo sociale. Calia mescola fotografia e pittura in maniera del tutto personale e concettualmente accattivante: la fotografia sfocata e la pittura appena accennata e ridotta cromaticamente al bianco e al rosso rispondono ad una precisa esigenza di andare oltre ad una rappresentazione esteticamente attraente e patinata per dar vita invece ad un lavoro secco e duro di matrice espressamente concettuale. La dicotomia intellettiva che è alla base di tutta la serie dei suoi lavori diventa anche dicotomia tecnica, stilistica e cromatica che si esplica in…

  • Monica Pizzo
    PAGINE D'ARTISTA

    Monica Pizzo

    Un esercito di donne, di bambini, di esseri Umani, di volti, di occhi che parlano, che ti avvolgono, ti seguono, ti si posano addosso e non ti lasciano più. Occhi che catturano lo sguardo di chi li osserva e che raccontano una storia, a volte di dolore o sofferenza, altre di speranza o liberazione, perché l’arte è anche questo: uno strumento al servizio del sociale che apre una nuova prospettiva su svariate tematiche rivelandocene il loro lato più profondo.  Tutto questo è la pittura di Monica Pizzo, un’arte che nasce istintiva nella parte più nascosta ed intima di chi la crea, una pittura carnale e passionale che rifiuta pennelli, spatole…

  • Elena Di Felice
    PAGINE D'ARTISTA

    Elena Di Felice

    Molto spesso l’arte contemporanea abbandona la bellezza formale, il compiacimento estetico, la descrizione del bello, per spostare l’attenzione sul piano concettuale o di analisi sociale vestendo il ruolo di “provocatrice”, utile per stimolare riflessioni attente, per fornire chiavi di lettura diverse in grado di dare un senso nuovo a ciò che accade e ci circonda.  Capita sovente che il contemporaneo non sia capito o venga mal interpretato, avvertito come qualcosa di alieno e distante, quando invece non c’è nulla di più “umano” di esso nel senso letterario del termine, ovverosia un qualcosa al servizio dell’uomo che può diventare strumento di analisi, di indagine, al fine di raccontare la realtà e…

  • PAGINE D'ARTISTA

    Kayo Sato

    Quello che emerge dal lavoro di Kayo Sato è la devozione sacrale tipica del mondo orientale verso la Natura. Una Natura animata, viva, espressione di purezza e perfezione che rimanda al mondo delle origini, al sacro, a una dimensione ancestrale.  Il processo creativo di Kayo altro non è che il frutto di una riflessione interiore, di una volontà inventiva che fonde fantasia e colore e da cui emerge la complessità e la vastità di un lavoro attento e minuzioso, ricco di dettagli e di estrema precisione. Le stoffe coloratissime, la leggerezza del tessuto, l’impalpabilità della materia, la personale tecnica della plissettatura, sono espressione di un riflesso interiore, portavoce di luoghi…

  • PAGINE D'ARTISTA

    Enrica Mazzuchin

    Capita che la pittura sia costruzione di un sentimento, un viaggio oltre i confini del tangibile e di ciò che è conosciuto, un percorso intimo che si confronta necessariamente con il reale, sospinto dalla volontà di ritrovarsi e di scardinare il proprio mondo interiore. Partendo dall’elemento tangibile, l’arte ci consente di percorrere i sentieri dell’immaginario, della visione e, rielaborando emozioni, desideri e stati d’animo, di esprimere potenzialità inconsce che non riusciamo a razionalizzare nel quotidiano.  Tutto questo è la pittura di Enrica Mazzuchin, una pittura mai statica, in perenne fermento emotivo, che attinge ad un immaginario ampio capace di captare l’attimo per farsi trasportare altrove: una pittura in grado di…

  • PAGINE D'ARTISTA

    Roswitha Klotz

    Il linguaggio artistico di Roswitha Kloz è un linguaggio astratto, concettuale, soggettivo, sintetico, fatto di scenari che catturano lo sguardo grazie alla vitalità di pennellate dalle quali scaturiscono atmosfere cromatiche forti e decise. La sua pittura si sposa alla forma, alla volontà di dare libero sfogo all’immaginazione e si sviluppa attraverso una personale interpretazione di un’idea, di un sentimento, di un particolare, di un dettaglio catturato alla realtà quotidiana. Quello che emerge è un accordo tra forme e cromie che acquisisce vitalità esprimendo un senso di insieme che è al contempo armonico e poetico, portavoce di un significato intrinseco soggettivo ma che muta a seconda della sensibilità di chi osserva.…

  • PAGINE D'ARTISTA

    Marlen Peix

    Fotografie accattivanti, cariche di fascino e mistero che si fanno portavoce di una narrazione soggettiva, di un percorso individuale attento e soffuso di concetto.  L’attenzione della Peix è rivolta alla vita di tutti i giorni, attraverso uno studio che vuole prendere le distanze dalla quotidianità ed essere un monito ad oltrepassare l’aspetto immediato di ciò che ci circonda per abbracciare punti di vista nuovi, per cambiare il comune punto prospettico che ci appiattisce e inibisce nella briglia dei nostri schemi mentali, delle nostre abitudini limitanti.  Marlen Peix è capace di mostrarci infiniti aspetti naturali che diventano metafora di svariate significazioni. Quel mondo che distrattamente non notiamo ci viene da lei…

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.Cliccando su OK acconsenti al loro impiego.Per maggiori informazioni leggete la nostra Informativa Cookies e Privacy Policy.